Selezione di corti a cura del Collettivo N

Un intero pomeriggio (a partire dalle ore 15) sarà dedicato alle produzioni di giovani italiani afrodiscendenti, a cura del Collettivo N. La selezione riguarda opere presentate nell’ambito del progetto MigrArti e del premio Mutti della Cineteca di Bologna.

Il programma prevede la proiezione di:

  • Wake Up, di Evaristus Ogbechie (15 min)
  • La pace all’improvviso, di Tezeta Abraham (8 min)
  • Indovina chi ti porto per cena, di Amin Nour (11 min)
  • La festa più bellissima, di Hedi Krissane (16 min)
  • Il mondiale in piazza, di Vito Palmieri (15 min)
  • Jululu, di Michele Cinque (15 min)
  • Yousef, di Mohamed Hossalmedin (14 min)
  • Il legionario, di Hleb Papou (13 min)
  • La recita, di Guido Lombardi (15 min)
  • un estratto del lungometraggio Kalanda, di Lorenzo Ferrarini (Regno Unito/Burkina Faso)

Il Collettivo N assegnerà a uno dei registi autori dei corti proiettati vincerà il premio “Nuove Generazioni”.

Una commissione indipendente sceglierà invece tra i corti selezionati dal Collettivo N un riconoscimento speciale messo a disposizione dalla Rai. La Radio Televisione Italiana, che anche quest’anno sosterrà il Raff, darà infatti l’opportunità di trascorrere alcune giornate a diretto contatto con tutta la realtà produttiva e creativa dell’azienda, nell’ambito dell’iniziativa Rai Porte Aperte, e grazie alla disponibilità della struttura Direzione Creativa / Promozione e Immagine, i vincitori potranno partecipare al ‘Making of’ di uno spot tv. 

 Entrambe le premiazioni avranno luogo domenica 14 luglio nel Teatro all’aperto, prima delle proiezioni serali.