Sofia

 

Paese: Marocco, Francia, Qatar, Belgio
Genere: drammatico
Regia: Meryem Benm’Barek
Sceneggiatura: Meryem Benm’Barek
Cast: Maha Alemi, Sarah Perles, Lubna Azabal, Faouzi Bensaidi, Nadia Niazi, Hamza Khafif, Nadia Benzakour
Anno: 2018
Produzione: Curiosa Films, Versus Production, Cinémage 12
Distribuzione in Italia: Cineclub Internazionale
Durata: 80 min

Ore 19:00 in Sala Deluxe

  • Premio per la migliore sceneggiatura a Meryem Benm’Barek al Festival di Cannes 2018 nella sezione ‘Un Certain Regard’

Dopo la proiezione di Sofia, i temi affrontati nel film saranno lo spunto di una tavola rotonda dal titolo “La multiculturalità al femminile in Italia è possibile oggi?” promossa dal gruppo Nero Bianco e a Colori grazie al sostegno della RomaLazio Film Commission. Obiettivo dell’iniziativa è promuovere il dibattito sul ruolo della donna come emblema di una società in costante evoluzione sociale e culturale.

Trama:

Sofia ha vent’anni e appartiene al ceto benestante di Casablanca. Sofia cela un segreto: è al termine di una gravidanza tenuta nascosta e durante una cena di famiglia con un potenziale socio d’affari compaiono i dolori preparto. Soccorsa dalla cugina Lena, le due ragazze raggiungono di nascosto l’ospedale, dove Sofia partorisce grazie all’intervento di un amico medico. La legge marocchina però non consente di avere un figlio fuori dal matrimonio e Sofia, costretta a lasciare l’ospedale subito dopo la nascita della bambina, ha soltanto 24 ore di tempo per rintracciare Omar, il padre della piccola, e convincerlo a un matrimonio riparatore, prima che l’ospedale avvisi le autorità. Il momento della spiegazione ai familiari non può più essere rimandato e, insieme alle rispettive madri, Lena e Sofia – sofferente ma senza nessun’altra scelta – vanno nel quartiere popolare in cui Omar vive e avviano una vera e propria contrattazione con la famiglia del ragazzo. Il matrimonio sarà quindi costruito a tavolino e sarà il risultato degli interessi di entrambe le parti: la reputazione di Sofia è salva, Omar e i suoi parenti godranno di un’insperata promozione sociale. Dietro le rigide leggi e convenzioni sociali è difficile trovare posto per qualcos’altro. 

Il Trailer: